homepage versione italiana english version version français
le cabinet Maurizio Cassano secteurs d'intervention filiales
Conseil aux sociétés
Consultation en matière d’impôts
Consultation en matière fiscale
Restructuration des entreprises
Troisième secteur
Protection de la vie privée
Internationalisation de l’entreprise
Consultation financière
Fiscal Due Diligence et pre-auditing
Link (connexion URL Internet)
revue de presse centre d'études économiques nouvelles fiscales echéances fiscales communications du cabinet publications congrès nouveautés
Istituzione dei codici tributo per l’utilizzo dei crediti d’imposta a favore delle imprese a parziale compensazione dei maggiori oneri sostenuti per l’acquisto di energia elettrica e di gas
Vendredi, 15 Avril , 2022

Per compensare i maggiori oneri sostenuti dalle imprese per l’acquisto di energia elettrica e di gas naturale il legislatore ha introdotto misure agevolative attraverso diversi provvedimenti legislativi. Ci riferiamo ai decreti ‘energia’, ossia al decreto legge n. 17 del 1°marzo 2022 e al decreto legge n. 21 del 21 marzo 2022.

Il decreto legge n. 17 prevede, all’articolo 4, il riconoscimento a favore delle imprese a forte consumo di energia elettrica di un contributo sotto forma di credito d’imposta, pari al 20% delle spese sostenute per la componente energetica acquistata ed effettivamente utilizzata nel secondo trimestre 2022. Tale contributo è stato innalzato al 25% dal decreto legge n. 21/2022.

L’articolo 5 prevede, invece, il riconoscimento di un contributo straordinario a favore delle imprese a forte consumo di gas naturale. Il contributo, sotto forma di credito d’imposta, è pari al 15% della spesa sostenuta per l’acquisto del medesimo gas, consumato nel secondo trimestre solare dell’anno 2022. Anche tale contributo è stato innalzato al 20% dal decreto legge n. 21/2022.

Il decreto legge n. 21 del 21 marzo 2022 prevede, all’articolo 3, il riconoscimento a favore delle imprese diverse da quelle a forte consumo di energia elettrica di un contributo straordinario sotto forma di credito d’imposta, pari al 12% della spesa sostenuta per l’acquisto della componente energetica, effettivamente utilizzata nel secondo trimestre dall’anno 2022.

L’articolo 4 dello stesso decreto prevede invece il riconoscimento a favore delle imprese diverse da quelle a forte consumo di gas naturale, di un contributo straordinario sotto forma di credito d’imposta, pari al 20% della spesa sostenuta per l’acquisto del gas, consumato nel secondo trimestre dell’anno 2022.

I crediti d’imposta sopra elencati, entro la data del 31 dicembre 2022, devono essere utilizzati in compensazione mediante modello F24, oppure ceduti a terzi.

Per consentirne l’utilizzo in compensazione l’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 18/E del 14 aprile 2022, ha istituito i seguenti codici tributo:

  • ‘6961’ denominato ‘Credito d’imposta a favore delle imprese energivore (secondo trimestre 2022) - Art. 4 Dl n. 17/2022’.
  • ‘6962’ denominato ‘Credito d’imposta a favore delle imprese a forte consumo gas naturale (secondo trimestre 2022) - Art. 5 Dl n. 17/2022’.
  • ‘6963’ denominato ‘Credito d’imposta a favore delle imprese non energivore (secondo trimestre 2022) - Art. 3 Dl n. 21/2022’.
  • ‘6964’ denominato ‘Credito d’imposta a favore delle imprese diverse da quelle a forte consumo gas naturale (secondo trimestre 2022) - Art. 4 Dl n. 21/2022’.

Il termine del 31 dicembre 2022 per l’utilizzo in compensazione ovvero per la cessione dei crediti d’imposta indicati si applica anche al credito d’imposta di cui all’art. 15 Decreto legge n. 4/2022, per la fruizione del quale è stato istituito il codice tributo ‘6960’.


(Vedi risoluzione n. 18 del 2022)

| copyright STUDIO CASSANO ® Dott. Maurizio Cassano Commercialista - Site Officiel | TVA: 08603290159| site par metaping | admin |